Sabato 23 Mar 2019

Area Nord

Guido Amati

Si occupa della gestione del portafoglio progetti e dei programmi di finanziamento di ricerca e sviluppo di Pirelli Tyre. Sta seguendo il progetto di sviluppo di una piattaforma intranet ‘social’ collaborativa per progetti e comunità professionali dell’R&D. In precedenza ha seguito la pianificazione della produzione e delle industrializzazioni del sistema produttivo robotizzato MIRSTM.

Ha conseguito con lode il Master Universitario biennale di II livello “Master in Innovation and Knowledge Transfer (MIT), organizzato dal MIP – Politecnico di Milano e da AREA Science Park (Trieste) (che si pone l’obiettivo di fornire una formazione avanzata sui temi della gestione dell’innovazione, della ricerca e sviluppo, dei progetti, della proprietà intellettuale e del trasferimento tecnologico/trasferimento di conoscenze) discutendo un Project Work dal titolo: “Sviluppo di un Processo di Technology Roadmapping: il caso Pirelli Tyre”. E’ laureato in Ingegneria Gestionale al Politecnico di Milano; il suo piano di studi include corsi presso l’Università Bocconi.

Telefono: +39 02 6442 3742

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Matteo Baracani

Matteo Baracani ha oltre dieci anni di esperienza sul campo, in contatto diretto con le dinamiche e le problematiche industriali delle imprese, al fine di trovare soluzioni tangibili per sviluppare strategie, prodotti, processi e servizi innovativi che costituiscono la loro nuova spinta competitiva di successo.

Dal 2011 è socio e amministratore delegato della To Be Competivite s.r.l., Società che si occupa di costruzione e direzione di progetti di innovazione, Trasferimento tecnologico imprese-centri di ricerca, fattibilità tecnico-economica e business plan. E, inoltre, esperto per le tematiche legate al trasferimento tecnologico del Parco Scientifico Tecnologico Comonext s.c.p.a. Nel 2012 ha conseguito presso la SDA Bocconi, Milano l'Executive Master of Business Administration. Nel 2001 ha conseguito la laurea in Ingegneria per l'Ambiente e il Territorio (5y) presso il Politecnico di Milano. E' stato esperto valutatore di progetti europei per la Commissione Europea nell'ambito del 7°FP.

Telefono:

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Maurizio Caradonna

Business Development Manager di Innovation Factory, società in house del Consorzio Area di Ricerca di Trieste, Ente Nazionale di Ricerca.

Si occupa di Trasferimento Tecnologico e di Sistemi coordinati per la crescita economica territoriale basati sulla valorizzazione dei risultati della ricerca e sulla nascita e sviluppo di imprese innovative.

Ha svolto attività di marketing manager in Aziende biomedicali ed è componente del Comitato degli Utenti (ex Comitato Scientifico) del CBM - Consorzio di Biomedicina Molecolare di Trieste.

Ha conseguito la laurea a pieni voti in Scienze Biologiche presso l'Università degli Studi di Trieste e Master in Innovazione e Trasferimento tecnologico presso il Politecnico di Milano.

Telefono: +39.0403755158

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Paola Carbone

Responsabile del dipartimento Innovazione della Camera di Commercio di Genova, sovraintende gli uffici dedicati a: brevetti e marchi; Patlib; Energy desk- per l'energia rinnovabile e l'efficienza energetica.

Ha lavorato negli ultimi anni in vari campi legati all'innovazione e alla proprietà intellettuale, tra gli altri ha assunto i seguenti incarichi: committee member PATLIB conference at European Patent Office 2001 - 2002 - 2008 - 2009; project manager Innovation Relay Centre ALPS Liguria 2002-2008; project manager IVth , Vth and VIth Euro-Mediterranean Conference for Technology Transfer ( Tunisi 2003, Genova 2004, Izmir 2005); membro del "best innovation idea national prize 2006 - 2011; segretario generale dell'Associazione Polo della Robotica dal 2008.

Telefono:

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Paolo Cattapan

Nel 2009 ha creato il Progetto Basilicata Innovazione di cui è attualmente Direttore.

Nel 1996 è entrato in AREA Science Park - Trieste, dove ha fondato e diretto fino al 2009 il Servizio Trasferimento Tecnologico. Dall'80 al '95 ha svolto attività di consulenza industriale - come libero professionista e come socio e AD della TECNOMEDIA Srl (Udine) e della TEKNOMEDIA INTERNATIONAL Srl (Milano), occupandosi di Trasferimento Tecnologico, Informazione, Pianificazione strategica, Gestione industriale, e Innovazione. Nel '69 è entrato alla Danieli Spa di Buttrio (UD) dove - oltre agli incarichi di reparto - si è occupato delle prime leggi per il finanziamento della ricerca applicata. Nel Gruppo Danieli è rimasto fino al '79 uscendone come AD di due aziende che il Gruppo aveva a Maniago.

Nel 1968 si è laureato in Ingegneria chimica a pieni voti presso l'Università degli Studi di Trieste.

Telefono: +39.0971.1800512

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Paolo Gregori

Paolo Gregori laureato con lode in Fisica all'Università di Trento, ha inizialmente svolto la sua attività lavorativa nel 1999 nell'ambito della ricerca applicata alle innovazioni in applicazioni industriali e medicali presso ITC-irst (attualmente Fondazione Bruno Kessler - FBK) di Trento.

Successivamente dal 2004 si è occupato di trasferimento tecnologico, acquisendo competenze specifiche anche tramite corsi di alta formazione quali "Broker dell'innovazione" al Politecnico di Milano e "TTO Manager" all'Agenzia per la Diffusione dell'Innovazione. Nel 2011 ha conseguito l'MBA su "Knowledge Transfer and Innovation" al MIP - Politecnico di Milano/AREA Science Park di Trieste.

E' attualmente delegato responsabile dell'Area Innovazione di FBK per le relazioni con Confindustria Trento e il mondo imprenditoriale. In questo contesto si occupa principalmente di promuovere e gestire la collaborazione ricerca-impresa su progetti finanziati.

E' titolare del corso "From Research to Business" al master internazionale "Nano-Micro" organizzato dall'Università di Trento e dalla Fondazione Bruno Kessler.

E' autore di oltre 30 articoli su riviste internazionali.

Telefono:

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Cristiano Piani

Responsabile dell'Industrial Liaison Office dell'Università di Trieste, è laureato in Scienze Politiche ed ha conseguito un dottorato in Economia. Si occupa di trasferimento tecnologico da oltre dieci anni con particolare attenzione ai temi della proprietà intellettuale e della creazione di nuova impresa innovativa.

Telefono:

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Renato Toffanin

Responsabile della attività di ricerca e trasferimento tecnologico per ARCHES, è attivamente impegnato nel dialogo sull’innovazione con i principali protagonisti della scena politica, industriale ed accademica europea. I suoi molteplici interessi spaziano dalle biotecnologie alle energie rinnovabili e comunicazioni digitali. La sua esperienza ventennale si estende lungo tutta la catena della ricerca e dell'innovazione. Attualmente si occupa in particolar modo dello sviluppo competitivo delle PMI europee e della loro internazionalizzazione in un contesto globale. Tiene corsi di euro-progettazione ed è stato membro in diversi panel di valutazione di progetti di ricerca e sviluppo della Commissione europea.

Telefono:

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Consorzio per l'Area di ricerca scientifica e tecnologica di Trieste

Il Consorzio per l'Area di ricerca scientifica e tecnologica di Trieste è stato istituito come Consorzio obbligatorio per l'impianto la gestione e lo sviluppo dell'Area per la ricerca scientifica e tecnologica della provincia di Trieste e ha mantenuto il nome storico, anche dopo la trasformazione (avvenuta nel 1999) in ente pubblico nazionale di ricerca e la cancellazione dei soci consorziati.

Il Consorzio ha realizzato e gestisce il parco AREA Science Park, costituito da un complesso di edifici per complessivi 86.700 mq, specificatamente realizzati per ospitare laboratori di R&S ed edifici di servizio (sale congressuali e aule didattiche, ristorazione e bar, centrali tecnologiche). Gli edifici sono di proprietà del Consorzio e in parte minore della Sincrotrone Trieste S.cons.p.A, della quale il Consorzio detiene il 51%.

Nel Parco sono attualmente ospitati 89 soggetti diversi (erano 85 alla fine del 2010): 6 grandi imprese hanno insediato nel Parco propri laboratori di ricerca e sviluppo (Bracco S.p.A., Illycaffè S.p.A., TBS group S.p.A. Rottapharm S.p.A., Euroclone S.p.A., dr. Schaer S.p.A., Microsoft Italia s.r.l.); 65 PMI hanno nel Parco la propria sede principale o il proprio laboratorio di R&S; vi sono poi sedi o sezioni di enti di ricerca pubblici e privati: Il Consiglio Nazionale delle Ricerche è presente con proprie sezioni - in particolare per le collaborazioni con il Laboratorio di Luce di Sincrotrone - l'International Centre for Genetic Engineering and Biotecnology ha nel Parco una delle sue due sedi gemelle, l'International Centre of Science dell'UNIDO ha nel Parco la propria sede principale, così come il Consorzio di Biomedicina Molecolare (CBM).

Telefono:

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Parole chiave

  • consolidare i risultati raggiunti
  • raggruppare professionisti del settore
  • promozione del trasferimento tecnologico, innovazione e sviluppo competitivo d'impresa
  • formazione e aggiornamento professionale nell'ambito delle attività di Innovation Campus
  • creazione di un registro
  • promozione di networking

Condividi su